Educatrice Imperfetta

Il Ruolo dell’Educatore

“Non c’è niente di più importante per il futuro del mondo, del modo in cui prepariamo la prossima generazione” B.Alberts Educatrici, educatori. Persone a sostegno del futuro. Ne farei quasi uno slogan. Interrogarsi sul rapporto tra scienza  e bambini in età prescolare significa riflettere su alcuni aspetti che riguardano generalmente quali risposte dare alle domande dei bambini e dalle bambine. Siamo arrivati qui con la certezza che il bambino e la bambina scoprono il mondo con una mente scientifica attiva, con una spinta interiori autonoma. La dinamica cognitiva ha dunque come punto di partenza proprio la curiosità.  Curiosità che esplode in sete di sapere in quella meravigliosa fase dei PERCHE’ LE EDUCATRICI E GLI EDUCATORI AMANO LA FASE DEI PERCHE’ lo so lo so, mi sto autoconvincendo anche io mentre lo scrivo. SI OK, BELLO TUTTO, MA QUINDI? LE EDUCATRICI COSA FANNO? Le educatrici, gli educatori, si propongono come incoraggiatori dell’esplorazione.  Le educatrici restano in ascolto, pronte a cogliere ipotesi. Pronte a documentare. Nella visione del sostegno della mente scientifica l’educatore ed il bambino risultano entrambi ricercatori critici.  L’educatore è un ascoltatore, pronto a mettere a fuoco le domande che nascono. Le domande risultano scintille per creare poi esperienze e Setting. Non siamo noi educatori a dover dare la risposta, Simao noi educatori che dobbiamo impegnarci a preparare, ad intavolare esperienze stimolanti atte alla ricerca delle risposte.  La domanda, dunque, è configurabile come il primo strumento di ricerca, come la scintilla che illumina l’avvio del processo. Questa visione speciale è ciò che rende visibili i dettagli, ciò che poi sono l’essenza de Il Mio Nido. Ogni qualunque cosa, se colta dall’educatore, diventa possibilità. Le Educatrici, gli educatori devono rappresentare per il bambino e la bambina colore che gli permettono l’esperienza. Le educatrici devono essere innanzitutto domande.  Prova a fare questo esercizio Più volte farai questo esercizio più volte riuscirai a comprendere da dove partire per poter creare esperienze e Setting che sostengano la mente scientifica del bambino e della bambina.

Torna a: La Mente Scientifica > CAPITOLO 4:
×