Educatrice Imperfetta

Il metodo scientifico

La scienza è l’insieme di discipline basate principalmente sull’osservazione, l’esperienza e il calcolo, che hanno come oggetto la natura e gli esseri viventi e che utilizzano linguaggi formalizzanti. “Vi sono due modi secondo cui la scienza influisce sulla vita dell’uomo. Il primo è familiare a tutti: direttamente ancor più indirettamente la scienza produce strumenti che hanno completamente trasformato l’esistenza umana. Il secondo è per sua natura educativo agendo sullo spirito. Per quanto possa apparire meno evidente ad un esame frettoloso, questa seconda modalità non è meno efficiente della prima.” Albert Einstein Il metodo scientifico si articola in passi semplici e ripetuti ciclicamente: Non fatevi spaventare dai grandi paroloni, i concetti sono semplici e vi dimostrerò che con i bambini e le bambine viene naturale lavorare in questo modo. Insomma, la classica cosa “è più difficile da spiegare che da fare”. E’ attraverso la scoperta, l’osservazione e l’ascolto di ciò che li circonda che i bambini riescono d acquisire le abilità. Vi faccio l’esempio più realistico, pratico e semplice che mi viene in mente per ridimensionare questo capitolo: Il bambino o la bambina seduti sul seggiolone che lanciano a terra una posata o il cibo. Perché lo fa? Per darvi fastidio? Certamente no. E dunque? Dunque il suo pensiero scientifico sta irruentemente esplodendo: Lancio. Osservo. La posata o il cibo cadono, dall’alto verso il basso.  Con una certa velocità ed a una certa distanza. Il bambino formalizza la teoria della distanza tra lui e il pavimento. SPOILER: NON LO FARA’ SOLO UNA VOLTA.

Torna a: La Mente Scientifica > CAPITOLO 1:
×