Arte, Maestra Elisa

Artisticando

Pensare che l’arte sia esclusivo terreno per esperti sarebbe come confinarlo in territori inaccessibili. Attraverso l’arte si vuole rendere affascinante e stimolante l’incontro tra: i bambini e la realtà, i bambini ed i colori, i bambini e le immagini per un rapporto sempre più immediato con le cose concrete. Vorremmo porre le basi per lo sviluppo di una creatività ordinata e produttiva, usando il

più consapevolmente possibile i linguaggi visivi, sonori e corporei.

Crediamo che i bambini abbiano diritto all’arte, ad un approccio estetico che porta dalle sensazioni alle emozioni, permettendo loro di stupirsi e di meravigliarsi sviluppando la sensibilità creativa.

L’arte a tutte le età fa muovere nel nuovo, modifica i punti di vista sulle cose e sugli eventi, da alla vita il senso dell’avventura e della meraviglia, contribuisce ad impiegare con successo le risorse intellettuali ed emotive. Sviluppa inoltre i rapporti con gli individui, si fanno cose insieme, si discute, ci si confronta, ci si influenza a vantaggio del progresso dell’originalità personale.

In questa prospettiva, sempre tenendo conto che il punto di partenza sono i bambini, con i loro contenuti emotivi, affettivi e di conoscenza, l’arte nel nostro contesto verrà trattata con procedimenti di ricerca che, a partire da esperienze spontanee, evolverà verso la realizzazione di un’opera artistica collettiva.

Fin da piccoli i bambini vivono immersi in un mondo fatto di colori e la loro scoperta arricchisce

la gamma di possibilità espressive. Come i grandi pittori i bambini sentono quotidianamente il bisogno di rappresentare graficamente, emozioni e sentimenti, quindi l’arte trova nei bambini un pubblico straordinariamente sensibile e recettivo, capace di emozionarsi e di comunicare.

E quindi? Spazio alla fantasia.

 

Elisa Pierri

 

 

Tratto da “IlMioNido” numero 2 dicembre 2017

 

Written by - - 895 Views