Crescere insieme, Emozioni, Maestra Elisa

Dolce far niente..che fatica!

Dolce far niente..che fatica!
In una società, in cui il bambino viene continuamente coinvolto in un ciclo incessante di doveri e compiti, ci pare di dover evidenziare il bisogno di rilassarsi. Dunque, dato che è stata compresa l’importanza del rilassamento, si sente l’esigenza di uno specifico programma di educazione al rilassamento, in quanto sapersi rilassare è vitale per la salute ed il benessere del bambino. Ogni giorno i nostri bambini rientrati dal pranzo e dalla propria cura personale fanno “rilassamento”, in quanto noi educatrici ci prefiggiamo come scopo l’aiutare i bambini a scaricare le tensioni attraverso la respirazione, giochi, tecniche di rilassamento e semplici esercizi di visualizzazione.

Ogni bambino potrà così sperimentare gli effetti del rilassamento, la serenità e la sensazione piacevole che conseguono alla riduzione del livello di contrazione del corpo.

Oltre a diminuire la tensione muscolare e mentale, l’attività di rilassamento: accresce l’autostima e la fiducia in se stessi; migliora la memoria, l’attenzione e di conseguenza la qualità dell’apprendimento; aiuta ad arricchire la sensibilità e la conoscenza di sé; migliora la comunicazione e le relazioni interpersonali; regola il livello di attivazione; aumenta la stabilità emotiva; favorisce lo sviluppo della creatività.
Al momento del rilassamento, viene associata la musica. I bambini restano all’ascolto di loro stessi prima e delle note musicali dopo, sino ad incontrare una sinergia tra essi.
Elisa Pierri
Written by - - 806 Views